sabato 9 maggio 2009

Il G8 all'Aquila con il risparmio che se ne va!

Come ben tutti sapete ormai, il G8 che si terrà fra pochi mesi in Italia sarà organizzato all'Aquila e non più all'isola sarda della Maddalena. Il Presidente del Consiglio nelle sue prime conferenze stampa dopo il terremoto ha annunciato questo spostamento di sede elencando tra le motivazioni quello della sobrietà in tempo di crisi. Notando, innanzitutto, che Berlusconi si ricorda che c'è una crisi grave solo quando gli fa comodo, mi spingo oltre e mi chiedo almeno due cose: 1) Come l'avranno presa i Sardi che hanno eletto Cappellacci non sicuramente per meriti ma per promesse fatte da Berlusconi in campagna elettorale, tra le quali spiccava il G8 alla Maddalena che avrebbe portato il loco una miriade di soldi? 2) Poni anche che l'abbiano presa bene per solidarietà, ma è proprio così vero che all'Aquila ci sarà quella sobrietà così tanto annunciata dal Premier? Io credo, rispondendo alla prima domanda, che i Sardi non l'abbiano presa benissimo dopo tutte le balle raccontate in campagna elettorale. Sono stati promessi soldi, vagonate di soldi, in una Regione "troppo malmessa dalla Sinistra e da Soru" ed il G8 era uno dei momenti in cui la Sardegna "doveva spiccare il volo" verso quella rinnovazione strutturale ed infrastrutturale che per troppo tempo era stata negata in nome di "un finto ambientalismo". Il risultato finale di tutte queste belle parole vi ricordate qual è stato? Cappellacci va a Roma da Berlusconi per chiedere spiegazioni dopo la decisione dello spostamento della sede all'Aquila e si sente dire da lui che è un miracolato perché se ha vinto è sicuramente grazie alla sua campagna elettorale. Meglio quindi che stia zitto e si goda per cinque anni questo posto di Presidente di Regione. Eventualmente si farà in Sardegna il G8 sull'Ambiente e che si accontenti pure. Considerazioni estremamente legittime, scherziamo, semmai è Cappellacci che deve vergognarsi a chiedere spiegazioni. Nemmeno fossero stati promessi milioni su milioni per la sua Regione. Non avrà mica creduto veramente a quello che si dice in campagna elettorale questo "ingenuotto"? Anche perché si sa, quando c'è da risparmiare c'è da risparmiare e guai a chi in tempo di crisi si permette di sperperare denaro pubblico. Ma è proprio così vero che si risparmieranno soldi per lo spostamento del G8? Certo che no, ovviamente, poiché nemmeno un centesimo resterà nelle casse statali. Questo lo si comincia ad intravedere andando a spulciare tra le carte, come giustamente ha fatto Repubblica in questo caso. Noi, fino a questo momento, dal Governo abbiamo saputo questa verità: tra la Maddalena e l'Aquila passerà un risparmio di soldi pubblici valutato in 200 milioni di euro da devolversi subito alla ricostruzione. Già otto di questi non ci sono più, però, come ci dimostra Repubblica e sono quelli forse più risparmiabili di tutti, se all'interno delle Istituzioni ci fossero persone con un minimo di conoscenza delle nuove tecnologie. Si tratta, come potrete leggere, di soldi investiti in TLC e fibra ottica per internet veloce. Avrete modo di vedere che dentro a questi soldi, che paghiamo noi con le nostre tasse, ci stanno pure un collegamento diretto Sassari-Roma di potenza pari a 10 Gigabit per secondo e un collegamento diretto tra l'isola di Santo Stefano e la nave da crociera Fantasia che avrebbe dovuto ospitare i delegati del G8. Voi mi direte vabbè il G8 non si fa più lì per cui i soldi sono salvaguardati. Purtroppo no, dato che queste opere o sono già state completate o comunque sono in fase di completamento e Telecom, committente del lavoro, ha deciso giustamente di finire le opere dato che è stata pagata per questo. Avremo dunque un collegamento sottomarino di 34 Mbit al secondo che non sarà mai sfruttato e avremo un collegamento tra Sassari e Roma che non sarà mai usato, se non in qualche occasione speciale che all'orizzonte non è individuabile. Non è finita qui, perché Telecom è committente pure per i lavori di adeguamento strutture all'Aquila e anche lì sarà pagata con soldi nostri. Dove sta il risparmio in tutto ciò? In un Paese serio con persone capaci nei posti governativi non si sarebbe mai proceduto a smembrare un terreno per inserirci dentro dei cavi per internet. Si sarebbero comprate al massimo due antenne del Wi-max (qui e qui) che coprono 50 km di raggio con un segnale radio che permette di avere una connessione in download pari a 70 Mbit al secondo, qualche modem per captare quel segnale ed il gioco sarebbe fatto prendendo tre piccioni con una fava. Da una parte i Congressisti avrebbero avuto il tanto sospirato internet, da una seconda parte lo Stato avrebbe risparmiato milioni di euro, da una terza parte le antenne Wi-max sarebbero state ferme lì ed utilizzabili per sempre dai cittadini sardi una volta finito il G8. Tutto questo si potrebbe fare oggi anche all'Aquila se solo si volesse risparmiare veramente perché la tecnologia è valida e disponibile, come sanno bene i cittadini friulani di Pordenone. Se invece ce se ne frega del risparmio di soldi pubblici dello Stato e si è solo interessati a vincere le prossime elezioni si vada avanti così. Verso la catastrofe, ma con ottimismo!

9 commenti:

Ilaria ha detto...

Io dico solo una cosa: ma queste persone non avevano già abbastanza rognrìe?
Che senso ha portare il G8 dove c'è un macello? Per l'ennesima sfilata del nostro premier?

Io sono schifatissima, non riesco a vedere i pro di questa cosa!

ciao Teo!
Ila

Ilaria ha detto...

Scusa volevo scrivere rogne, ma sono di corsa e intreccio le lettere sulla tastiera...

Matteo L. ha detto...

@ Ilaria: Io ad essere sincero non giudico del tutto un male il fatto di averlo spostato, anche perchè gli altri Stati sono stati interpellati per questo cambiamento. Giudico male le solite finte motivazioni addotte da Berlusconi per questo spostamento. Non puoi dire certe cose e dimostrare nei fatti il contrario e questo a prescindere se si fosse spostato il tutto a Catanzaro, Vercelli o Vicenza piuttosto che all'Aquila. Anche in un'occasione del genere non puoi dimostrare nei fatti che la campagna elettorale viene prima di tutto e di tutti perchè sei scandaloso e su questo concordo con te quando parli di sfilata o passerella del Premier.

duhangst ha detto...

Già non fanno mai i nostri interessi, ma sempre quelli delle aziende che gli fanno comodo.

calendula / trattalia ha detto...

Ciao sono sarda.... ti stai dimenticando un sacco di cose: oltre alle su indicate spese nesuno nei telegiornali nazionali ne ha parlato ma i lavori iniziati ( e a buon punto ormai) nell'isola della maddalena saranno completati quindi tutti i costi delle infrastrutture previste per il g8 saranno doppie... senza contare che moltissime aziende sarde hanno gia preso la decisione di fare causa al governo... non so cosa ne verrà fuori... poi non so se sapevi che uno degli stabili più importanti comunque un lavoro da non più di 4 milioni di € era stato dato in appalto alla ditta della Marcegaglia, qui molti si stanno chiedendo come mai all'appalto non si sia presentato nessuno ( solo la suddetta) e come mai un'azienda con appalti per centinaia di milioni di € venga a mettere il becco proprio qui da noi?? ci sono un sacco di conti che non tornano..ma non mi stupisco cè berlusconi di mezzo è tutto normale. Però devo dire che Soru è realmente uno stronzo... è la sua giunta è stata dispotica e fallimentare, capellacci è un burattino nelle mani del premier, e per chi non lo sapesse è il figlio di uno dei commercialisti di Berlusconi, è un povero stronzo, nei telegiornali hanno parlato di trionfo di capellaci non è vero Soru ha perso perchè nessuno dei dipendenti regionali l'ha votato sai perchè?? perchè si è comportato come un cafone maleducato scostante per 5 anni ha fatto terra bruciata intorno a se, ha litigato con tutti, moltissimi sardi non sono neanche andati a votare... perchè la scelta era tra due incapaci, io mi sono ridotta a votare gavino sale..un indipendentista ( e io non credo nella causa di indipendenza della sardegna) basta ho fatto un romanzo... scusami Un saluto da cagliari
calendula

Matteo L. ha detto...

@ Calendula: penso tu abbia rappresentato benissimo quello che io intendo quando lodo per molti aspetti la Rete e l'informazione in Rete. Hai fatto benissimo a dirmi tutte queste cose che non sapevo, anche perchè non sono sardo. E' un'ulteriore dimostrazione dell'inadeguatezza dell'informazione italiana ed è molto bello che tu sia venuta qui da me a dimostrarlo. Voglio solo precisare una cosa: lungi da me parteggiare per Soru, non ho preso le sue difese e non mi interessano le sue questioni. Ho preso solo di esempio la campagna elettorale fatta da Silvio (e quasi Cappellacci) per far vedere cosa si diceva e cosa si sta facendo invece nella realtà. Grazie veramente del tuo commento.

calendula / trattalia ha detto...

io ho gia il tuo blog fra i miei link ma ogni volta che preovavo ad entrare mi si bloccava il computer... ieri il miracolo.ahahaha e quindi ti ho lasciato il commento, metti pure il mio blog tra i tuoi link Un saluto Calendula

Matteo L. ha detto...

Ah ok grazie mille... Spero non ti si blocchi più il computer per entrare qui sennò comincio a preoccuparmi. Un saluto

Anonimo ha detto...

imparato molto