lunedì 14 luglio 2008

No Cav. Day! Ecco quanto è stato detto (pt.2)

Pubblico altri tre video della giornata del No Cav Day. Sono video di persone che hanno fatto dell'arte la loro vita. Una quarto artista è stato presente ma il suo video merita uno spazio a parte e diverso. La vera sostanza deve probabilmente ancora arrivare (arriverà non preoccupatevi) ma intanto guardate questi video che dimostrano ancora una volta come quella giornata non è stata solo Grillo-Guzzanti-dipendente ma c'è stato anche dell'altro fortunatamente. L'importante è dirlo quando l'informazione non lo dice... A presto con i video più gettonati ma nel frattempo scoprite queste persone (anche attraverso il link che rimanda a wikipedia) che hanno voluto manifestare la loro intolleranza alle leggi ad personam:

Andrea Camilleri (scrittore e sceneggiatore):




Moni Ovadia (attore e cantante ebreo):




Santino Spinelli (cantante, compositore di etnia rom):

7 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Speriamo che tutto questo abbia un seguito. La piazza, deve essere accompagnata da una lotta giorno per giorno. Tutti i giorni bisognerebbe scendere in piazza.Virtualmente....

Matteo L. ha detto...

Certo... Direi anche non virtualmente se si potesse!

Pellescura ha detto...

Qui lo dico e qui lo nego, vedo tanta confusione e non sono ottimista (al momento).

Matteo L. ha detto...

Sì ne vedo molta anche io, ma da sempre in verità... Penso comunque che la manifestazione abbia raggiunto il suo scopo: ha fatto caos e quindi significa che son state dette cose scottanti per lo meno. Io lascio stare i giornali e i TG che hanno massacrato la manifestazione, cito un sondaggio del Corriere che dice che circa il 30% degli italiani è stato a favore della manifestazione e 1 su 2 di questi ha votato PD alle elezioni, per cui in barba a Veltroni che spara cazzate a raffica ultimamente. Se calcoli che poi questo sondaggio esce dopo appunto i massacri mediatici che hanno fatto passare il No Cav Day come la giornata di Grillo e Guzzanti significa proprio che è stato fatto qualcosa di importante per far conoscere ai cittadini la verità.

alfa ha detto...

Hey, Teo... ti segnalo questa petizione... penso possa interessarti... ;-)
Un saluto!

Imagine ha detto...

la cosa paradossale è che, per smentire la disinformazione che è stata fatta su questa manifestazione, basta solo fare un salto su youtube.

per verificare poi se le accuse della guzzanti sono vere (sui pompini della carfagna), bisogna andare su chediconodinoi.blogspot.com dove c'è la traduzione dell'articolo argentino che denuncia quelle intercettazioni

Matteo L. ha detto...

Imagine è proprio paradossale.. Ora capisci perchè non si farà mai (o si farà il più tardi possibile) una connessione a banda larga (vedi Wi max) in tutta l'Italia? Ora capisci perchè molte licenze per la banda larga sono state date a Telecom che è la stessa dei debiti, è la stessa della adsl non data nei piccoli paesi, è la stessa il cui processo di privatizzazione è ancor oggi dubbio e pieno di lacune d'informazione, è la stessa che ha stretti rapporti con la politica etc etc??... Perchè la gente troverebbe troppo facilmente quelle informazioni vere che ora ha difficoltà a trovare, vedi per i costi elevati oppure per l'impossibilità di avere anche una minima adsl nel proprio paese. Io so che, ad esempio, molti miei amici hanno difficoltà ad aprire la mia pagina web che non mi pare molto più carica di altri siti. Se siamo al paradosso di non avere una linea decente che ci apre un sito internet, figuriamoci se la gente si mette a vedere i video su you tube. Hanno paura di noi! Non dobbiamo sapere le cose secondo il loro punto di vista.