martedì 16 ottobre 2007

Veltrolandia è più finta di Paperopoli!


Il risultato delle primarie del PD ha visto stravincere Veltroni. Ma va? Mi ero quasi illuso quando Letta (Sottosegretario a Palazzo Chigi e concorrente alla finte primarie) aveva detto mezz'ora prima che scattasse il silenzio pre-voto che l'esito non era scontato e che lui puntava a vincere sorprendendo tutti. Difatti Veltroni ha ottenuto il 75,5% dei voti e lui poco più del 10%. La dimostrazione che con la nascita dell'Ulivo moribondo non cambierà nulla l'abbiamo già dalle dichiarazioni post-voto e da affluenze elettorali non ben verificate. Fassino va a Sky TG 24 e, con il sorriso sulle labbra, dice che le primarie sono state un successone e che i 3 milioni e 300 mila italiani che sono andati a votare sono stati tutti censiti, per cui non è una "balla" il dato. Questo lo afferma portando l'esempio del suo seggio sostenendo che lui è arrivato lì, gli hanno controllato la tessera elettorale e la carta d'identità per assicurarsi che effettivamente fosse lui (in effetti Fassino lo si potrebbe scambiare per un deportato di Auschwitz per cui meglio controllare) e lo hanno depennato dalla lista del Comune in piena regola. Per tutti questi motivi, l'ormai ex Segretario Ds sostiene quindi che le elezioni in tutti i seggi sono state regolari dato il trattamento che ha dovuto subire lui a Torino. Peccato che la sera stessa ( Lunedì sera) "Striscia la Notizia" ha dimostrato con più servizi andati in onda come suoi complici abbiano potuto votare più volte senza controlli sia a Roma che a Milano. Guarda un po' che caso!! Tutti gli italiani, secondo Fassino, hanno subito controlli efficaci e per questo sono stati censiti e Striscia riesce a beccare gli unici che non hanno subito controlli? Che fatalità! A prescindere dai discorsi italioti di brogli e cose simili, c'è però una considerazione importante da fare: al voto sono stati ammessi non solo i cittadini italiani maggiorenni e quindi con diritto di voto, ma anche i ragazzi di 16 anni (attualmente NON elettori e potenzialmente influenzabili in futuro al momento dell'ottenimento del suddetto diritto) e gli extracomunitari che, a meno di improbabili stravolgimenti legislativi, il diritto di voto non ce l'avranno mai. In queste situazioni come è possibile raccontare la storia del successone in merito alla partecipazione popolare? Veltroni come può venire a raccontarci che quello che lui chiama PD è già ora il primo Partito in Italia? E' legittimato a farlo considerando i dati di chi ha partecipato al voto? Io credo di no e credo che quanto da me detto nel post di Venerdì 12 Ottobre si sia verificato anche a livelli più alti di ciò che mi aspettavo. Gli italiani sono stufi di essere presi in giro e hanno capito benissimo che l'Ulivo Moribondo non potrà così com'è cambiare il Paese con i suoi relativi problemi annessi. Gli attuali eletti dell'Assemblea Costituente del Partito dovrebbero come minimo riconoscere la mezza sconfitta (invece di esaltarsi per il nulla) e avviare DA SUBITO un dialogo costruttivo con l'elettorato e con alcuni Partiti restati fuori dalla bagarre delle Primarie per cercare di modificare e ampliare l'attuale rappresentanza esclusiva di Ds e Margherita. Infine, sarò ripetitivo, ma un pensiero a parte va attribuito ai soliti media. Sono sempre più asserviti dal potere e in questi giorni si sono sentite dichiarazioni al limite dello scandaloso riferendosi all'Ulivo Moribondo. Non è possibile un'informazione del genere in un Paese Democratico.. Va riformata dal basso. Non so se servirà a qualcosa o se sarà una "boutade" (mi terrò informato per poi giudicare) ma attualmente colgo con enorme felicitazione l'avviso odierno di Grillo in riferimento all'organizzazione di un secondo V-DAY dedicato esclusivamente alla informazione malata italiana. Stay Tuned!

11 commenti:

Luca ha detto...

Ciao, hai ragione i nostri blog sono molto simili ed anche il tuo mi piace, lo leggerò spesso e già ho aggiunto il link del tuo blog nella mia lista di link, puoi dargli una occhiata.
Inoltre se ti va di collaborare su qualche argomento specifico possiamo trovarci e scrivere un post insieme da pubblicare sui nostri blog.
Il mio contatto skype lo trovi nel mio blog.
Buon lavoro!

Matteo L. ha detto...

Certo Luca, il discorso potrebbe interessarmi. Le possibilità di aggiornare il mio blog attualmente sono un po' limitate dato i pc che popolano l'università fanno schifo (come puoi leggere in un mio post passato). Anche il contatto skype posso registrarlo solo qnd sono a casa. Comunque, tu continua ad entrare nel blog (io faro' lo stesso con il tuo) e quando abbiamo curiosità reciproche ci faremo sentire in qualche modo. Grazie per il link!

Lloyd ha detto...

bellissimo post!!
complimenti per il blog..e grazie x il link...ti linko immediatamente anche io..ciauu!!

Matteo L. ha detto...

Grazie lloyd. Ma non c'e' nessuno che giudica sto post? Come la pendate ragazzi?

Caramon ha detto...

è davvero uno schifo..ieri o l'altro ieri poi striscia la notizia ha anche raccolto la testimonianza di un presidente di seggio..addirittura qndo si sn contati i voti, hanno compilato le schede bianche...
vabbè è un pò dappertutto così..

BaroneB. ha detto...

CIAO CARO..TI RINGRAZIO PER IL LINK E PER AVER APPREZZATO L'OPERATO DEL BARONE..!!
SEI STATO AGGIUNTO ANCHE TU TRA I MIEI CARI AMICI..!
A PRESTO!

SALUTI E IN BOCCA AL LUPPOLO
BaroneB.

Matteo L. ha detto...

Caramon hai ragione, anche se credo che non dobbiamo limitarci a dire "è così e basta!". Dobbiamo cercare di cambiare la situazione in questo Paese disastrato.

terrainagonia ha detto...

Che fatica parlare di politica quando i politici non parlano con tè, visi già visti parole già sentite, tipo, questo è un grande giorno per la democrazia,"La democrazia funziona quando le idee di pochi riescono a soddisfare i pochi che contano."Winston Churchill, toppo buonismo, troppo di tutto, il troppo storpia, almeno adesso se qualcuno dice cattocomunista non offende nessuno.

terrain agonia ha detto...

A grazie per il commento

Matteo L. ha detto...

Hai perfettamente ragione terrainagonia. Questa non è politica. Forse è la vera antipolitica! Grazie a te per essere entrato in TEO NEWS. Spero sia solo la prima di tante volte. A risentirci

riverinflood ha detto...

Sì, "veltrolandia" come la descrivi tu, pare proprio un vecchio torpedone anni '50.
Ok per il link! Un saluto.