venerdì 28 novembre 2008

Uniti per l'approvazione di "Parlamento Pulito"!

E' notizia di poche settimane fa che le firme raccolte per il V2-Day non sono valide, in quanto insufficienti. Come vi ricordate il V2-Day è stata la giornata in cui Grillo ha proposto la raccolta di firme da parte dei cittadini italiani per 3 Referendum Abrogativi: 1) Abolizione del finanziamento pubblico all'editoria 2) Abolizione dell'Ordine dei Giornalisti 3) Abolizione della Legge Gasparri sul sistema radio-televisivo italiano. Per ogni proposta di Referendum la Costituzione afferma che sono necessarie 500.000 firme valutabili ed autenticabili. Le firme sarebbero state sufficienti secondo coloro che le hanno raccolte ed inviate a ciascun Comune per la validazione. La validità ultima, però, è stabilita dalla Corte di Cassazione che ha pronunciato il suo no pochi giorni fa. Molto probabilmente il problema sta nella metodologia di raccolta che risulterebbe errata, anche se le malelingue sostengono che la Cassazione ha cercato un espediente per non far approvare il numero. Da questo blog è sempre partito un forte sostegno agli organi di Giustizia, per cui anche in questo caso sono sicuro che chi è stato chiamato a giudicare la validità delle firme l'ha fatto in buona fede, semplicemente eseguendo il proprio lavoro nella più grande trasparenza possibile. Resta il fatto, però, che di firme valide e già approvate dalla Cassazione ne esistono e queste sono parcheggiate in Senato, precisamente in Commissione Permanente Affari Costituzionali. Esse riguardano la Legge Popolare per un "Parlamento Pulito" raccolte durante il primo V-Day. Queste firme sono veritiere e sono la risposta concreta della gente che vuole pulizia nella politica italiana. Anche questa legge prevede 3 punti: 1) Incandidabilità per i condannati in via definitiva 2) Ritorno alle preferenze, quindi alla decisione di chi vogliamo sia il nostro rappresentante 3) Limite di due mandati per i Parlamentari. All'indomani del primo V-Day, molte sono state le critiche ma molte sono state anche le parole incoraggianti della classe politica che ha raccolto l'invito di cambiare profondamente dal di dentro, partendo per lo meno da una cosa fondamentale che è quella di non candidare i condannati. Promessa questa mai mantenuta, ovviamente, considerando che attualmente risiedono in Parlamento 18 condannati in via definitiva, più un'altra sessantina di parlamentari condannati in primo e secondo grado. E sì che gli elettori nell'ultima tornata elettorale sono stati abbastanza chiari con i politici: da 15 Partiti siamo finiti a 5, con un netto spostamento verso le fila dell'Italia dei Valori e della Lega che raccolgono a sé maggiormente la protesta che dal primo V-Day è partita formalmente. Il cambiamento, dunque, non lo vogliono solo le 350.000 persone e più scese in Piazza una volta per firmare per un "Parlamento Pulito", ma lo vogliono anche i milioni di elettori che sono andati a votare e hanno deciso di premiare i Partiti più vicini alla gente. Come mai allora questa legge non si fa? Scherzano con il fuoco questi finti rappresentanti perché la gente è stufa di questo loro comportamento supponente. La maggioranza non può avere scuse del tipo che ci sono problemi più gravi da affrontare, dato che ha passato i primi mesi di Legislatura a fare leggi ad personam per Berlusconi e la minoranza del PD scuse nemmeno ne trova perché tanto non parla a prescindere per cui... Gli unici presenti sembrerebbero essere i Parlamentari dell'IDV che, oltre ad avere un'idea di cosa sia la Rete e ciò male non fa, parlano e denunciano pubblicamente le magagne del potere, tra cui possiamo tranquillamente metterci la non promulgazione ad hoc della legge "Parlamento Pulito". Fortunatamente due di loro sono in Commissione Affari Costituzionali e sono il Sen. Belisario e il Sen. Pardi i quali hanno deciso di rispondere all'appello di Grillo attraverso la Rete con un video. Pubblico questi video qui sotto, sperando che più persone possibili ne possano cogliere il significato profondo di cambiamento che si potrebbe avere già da domani se si volesse. Sosteniamo questi parlamentari e sosteniamo questa proposta di Legge Popolare. Uniti siamo più forti!





P.S.: Nel mio piccolo, sono contento di essere tra i primi "Free Blogger" ad essere presenti nel Blog di Grillo (qui). Da oggi, cliccando sulle foto si apre il link di ogni blog, per cui è come se avessi fatto uno scambio di link con il blog più importante in Italia e questa è una piccola soddisfazione personale. 

36 commenti:

fabio r. ha detto...

bravo e complimenti per la grillata!

articolo21 ha detto...

Quella del parlamento pulito rimane una battaglia di civiltà

Bruno ha detto...

purtroppo anche quelle valide che sono depositate in parlamento del V1 sono li'''in attesa..........non se ne andranno mai....

Pino Amoruso ha detto...

Speriamo che non rimanga lavoro buttato al vento...E' cmq tutto strano
;)

Ilaria ha detto...

Purtroppo quando sono andata a firmare c'era molta gente che si lamentava su alcune modalità con cui venivano raccolte le firme, asserendo che così sarebbero state invalidate: purtroppo avevano ragione!
Ciao Teo!

Blogger ha detto...

Sinceramente mi stupisce che Grillo abbia fatto il tutto in modo superficiale.
Io ho firmato con documento...
Non so
Blogger

3my78 ha detto...

Come dice Grillo per far valere le firme bisogna mandarne in numero 3-4 volte superiore... E questo dovrebbe far riflettere...

Matteo L. ha detto...

@ Blogger: io credo che Grillo sia stato quello che ha messo l'idea e la faccia. La responsabilità delle firme era dei Meet Up e di quei cittadini che hanno voluto aprire un banchetto nel loro comune per cui non so dove sia da ricercare la superficialità sinceramente.

@ Ilaria: cosa intendi per lamentele? Così capiamo magari quale è stato un motivo importante di non accettazione delle firme...

Michele Lan ha detto...

Rimane il fatto che centinaia di migliai di persone sono scese in piazza per un Italia migliore... Almeno c'è del buono nel nostro "stivale"..

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Ciao Teo, un caro saluto di buon weekend!

Matteo L. ha detto...

@ Michele: sottoscrivo in pieno.

Adduso ha detto...

“… un forte sostegno agli organi di Giustizia, per cui anche in questo caso sono sicuro che chi è stato chiamato a giudicare la validità delle firme l'ha fatto in buona fede, semplicemente eseguendo il proprio lavoro nella più grande trasparenza possibile … “ ecc.
--------------------------------------------------------------

A mio modesto avviso hanno solo permesso di aprire una “porticina” illusoria di contestazione, così facendo stare un bel po’ di italiani davanti ad essa in attesa che esca un qualche “messia”.

E la solita tecnica delle nostre istituzioni, certa magistratura compresa, evidenti propaggini di quello che molti ormai chiamano “il sistema Italia”.

Mi auguro quindi che non si pensi di sostituire la prepotenza del capitale con quella della magistratura.

Non abbiamo bisogno più di prevaricazione politico-istituzionale, ma di ritornare, se possibile, ma non è facile in questo clima fascista, ad una dialettica che coinvolga nuovamente le persone, la gente comune.

Purtroppo tutti invece cerchiamo un “profeta”, quando di contro dovrebbe svilupparsi nella società civile e reale quanto accade in rete con i blog che però rimangono sempre fatti virtuali, mentre occorre la creazione di associazioni di cittadini che provino a ritornare a dibattere i problemi quotidiani e generali per, quanto meno, “impensierire” poi chi deve essere eletto. Invece, pare che l’associazionismo tra cittadini (non quello “arrogante” tra politici o istituzionali) sembri un disvalore oppure una perdita di tempo. Non siamo più abituati a pensare e a parlare, facciamo prima ormai a farfugliare sms o battute alla zelig. Il risultato più evidente d’altronde sono i nostri ragazzi, completamente senza un “progetto” di vita e futuro.

Un ultimo, sempre modesto, appunto. Io sono siciliano e ho imparato che le coincidenze o le casualità esistono solo in natura, nel mondo degli umani, purtroppo, sono quasi sempre (“mafiosamente”) premeditate.

Davide Lorenzo Marino ha detto...

Ciao Teo,
sono Davide di
http://aquila73.blogspot.com.
Ti ho già aggiunto nei siti amici. Puoi trovare il link cliccando su "Scambio link"

Matteo L. ha detto...

@ Non credo sia questione di cercare un profeta, è questione invece di trovare uno che grazie alla sua faccia e grazie alla fama derivante dalla sua faccia porti avanti provvedimenti utili al bene comune. Per primo penso che l'associazionismo buono tra la gente sia utile e Grillo (se è lui il riferimento al profeta) l'ha fatto e lo sta facendo con i Meet Up e con le Liste Civiche. Più di questo in Italia che si può fare? Io concordo con ciò che dici tu, ma dall'utopia alla realtà di differenza ne passa molta e io non posso non tentare di descrivere la realtà secondo il mio punto di vista...

Adduso ha detto...

Per Matteo

Il mio riferimento al "profeta" non era rivolto a Grillo, al contrario, mi sembra che per la sua parte sta facendo un buon lavoro quanto meno di “scuotimento" delle cosiddette "coscienze" (non capisco però bene la vicinanza con l’idv).

E d’altronde, quell’associazionismo al quale facevo riferimento nel mio commento, Grillo lo ha in un certo senso stimolato con i Meet Up. Ecco, diciamo che questa esortazione ci vuole anche in altri ambienti politici della società, come ad esempio faceva una volta il centro sinistra e che invece ha imparato a fare da alcuni anni il centro destra, seppure palesemente “teleguidato”.

Certo, sugli “errori procedurali” in ordine alla raccolta delle firme, mi sembra veramente strano, considerato che a Grillo non mancheranno i legali in gamba per consigliarlo.

Poi, tu, come tanti e anch’io in qualche post che scrivo da terzo su alcuni blog, utilizziamo questo mezzo di confronto immediato e diretto che è internet e che è anche molto comodo e funzionale, in quanto ravviva, anche stando seduti a casa e soprattutto fuori dai canali mediatici notoriamente controllati, la dialettica e lo scambio di idee (ma non sempre riesce così).

In ordine poi ai profeta e messia, mi riferivo a questa generale convinzione che, magari dalla televisione, debba uscirne uno o più, che ci dovrebbero risolvere i nostri problemi, mentre invece dobbiamo tornarci a parlare e dibattere civilmente tra noi cittadini. Ma qui hai ragione quando dici che dalle idee alla realtà il passo è molto lungo, tanto più oggi che tutti sembriamo indifferenti a tutto. Però la democrazia, a mio semplice vedere, si basa su un popolo, quanto meno al 51% consapevole, altrimenti è palesemente un regime, magari con le apparenze civili, ma sempre come una subdola dittatura politico-istituzionale appare, mentre di contro, i cittadini, rimangono visibilmente declassati a mere pedine su una scacchiera manovrata da altri.

suburbia ha detto...

Tanta gente ha firmato (in buona fede e con documento alla mano) e se non e' possibile utilizzare queste firme e' davvero una cosa triste e deludente.

Silvia ha detto...

Un parlamento che? ;P

Vedremo che succede...Ce n'è di lavoro da fare!

Ciao!

Virgilio Rospigliosi ha detto...

Complimenti per essere menzionato tra i blog di Grillo. Quanto al resto, è assurdo che in Parlamento ci sia tutta quella gente condannata e un sacco quasi condannata!

Un saluto, Virgilio

Matteo L. ha detto...

@ Adduso: per prima cosa io ti dico che non ho mai scritto in queste pagine all'interno di una frase "...tanto siamo in democrazia" per cui mi basta questa frase per ripondere alla tua ultima considerazione. Spero ti basti questo!! Per quanto riguarda il resto del tuo commento, ripeto la mia condivisione alle tue parole e penso sia un passo necessario. Questo però non è la panacea di tutti i mali perchè il dialogo tra persone non serve se 1) non viene ascoltato da chi ora realmente è al potere (non si può cambiare il Paese da un giorno all'altro) 2) se dal dialogo non escono fuori delle persone che hanno voglia e capacità di gestire e cambiare uno Stato. Capisci benissimo, credo, che se ci mettiamo a parlare tutti ma poi nessuno ha le capacità di scendere in campo o ha le possibilità di scendere in campo con le proprie capacità...

@ altri: è assurdo sì!

Mr. Flamingo ha detto...

Ciao Teo! Son tornato...

Beh credo che il parlamento difficilmente potrà diventare pulito.!

Marco Iannello ha detto...

E' assurdo che dobbiamo batterci per una cosa che dovrebbe essere normalissima.
Parlamento Pulito!!

Adduso ha detto...

Per Marco

Fosse solo quello, qui è come il Titanic, ormai ci sono “falle” dappertutto ...

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=36917&sez=HOME_INITALIA

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Passo per un saluto mentre si spera nella bontà del Signore per un Parlamento come si deve.

Pupottina ha detto...

buona domenica

Ondamagis ha detto...

Speriamo!!!

Roblog ha detto...

Perchè se fossero state sufficienti?

speriamo bene

ciao

Maximilian Hunt ha detto...

Putrtoppo pare non sia servito a molto...

Calogero Parlapiano ha detto...

in altri paesi non occorre chiedre pulizia e giustizia, dovrebbero essere principi garantiti dalla Costituzione e dalla moralità... ciaoo

economy online ha detto...

Ottimi articoli, come sempre!
Ti seguo sempre ;) !

Un saluto
Stefano

p.s.: Complimenti per essere tra i free blogger sul blog di beppe grillo!!

Anonimo ha detto...

good start

Anonimo ha detto...

Perche non:)

Anonimo ha detto...

quello che stavo cercando, grazie

Anonimo ha detto...

Si, probabilmente lo e

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu

Anonimo ha detto...

La ringrazio per Blog intiresny

Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)