venerdì 11 aprile 2008

Il prestigio Internazionale dello psiconano!

Quando Berlusconi parla di prestigio internazionale riferendosi al passato bisogna entrare nel dettaglio e i casi sono due: o si deve andare all'estero per vedere veramente come la pensano gli stranieri del suo operato oppure si leggono in questi giorni i giornali stranieri... Non voglio dilungarmi e, prima del voto imminente, questa è la visione del signor Berlusconi da parte dei più importanti giornali europei e mondiali:

The Economist: "Return of the jester"  (letteralmente " il ritorno di colui che scherza")

The Guardian: "Third time unlucky"  (letteralmente "terza volta sfortunatamente")

Telegraph: "Silvio Berlusconi: only retards would vote for Italy's Left" (letteralmente " solo i grulli potrebbero votare la sinistra italiana")

El Paìs: "Italia se repite"  (letteralmente "L'Italia si ripete")

Le Monde: "Berlusconi l'éternel" (letteralmente "Berlusconi l'eterno")

Infine il più importante giornale al mondo, ossia l'International Herald Tribune fa una previsione realistica della situazione italiana, con la foto di Berlusconi sullo sfondo come presagio forse, e titola così:

IHT: "Italy faces post-election stalemate"  (letteralmente "L'Italia fronteggia lo stallo post elettorale"

7 commenti:

Melina2811 ha detto...

Ciao e buon fine settimana. Maria

Giò ha detto...

Purtroppo per i forzisti lui è un dio proprio perché è eterno e lo venerano come tale, chiunque osi anche solo avere idee leggermente diverse dalle sue viene etichettato come comunista.
sarebbe proprio bello vederlo nella m***a questa volta!
.....per fortuna che silvio c'éééé....!(?)

butterfly.23 ha detto...

che "bella" impressione che fa anche all'estero!!! ;)

ArabaFenice ha detto...

purtroppo non ci si possono aspettare titoli migliori quando una nazione è costretta a votarsi il peggio e il meno peggio. Lo spettacolo degli ultimi anni di Governo non è stato molto edificante e di sicuro non ci ha esposto in misura minore al ridicolo.

William Nessuno ha detto...

Ciao, ho notato che non mi hai mai contattato alla email che ti ho dato.
Quel che volevo chiederti era un tuo parere "dall'interno" su Beppe Grillo, il suo "movimento",le sue opinioni per il mio libro "I blog e la visione fideistica della rete": volevo avere anche pareri difformi dal mio.
Pazienza, mica posso aspettare in eterno. Però poi non lamentatevi che non siete stati interpellati.
:-)
Saluti, W

Matteo L. ha detto...

scusa william, ma purtroppo o per fortuna il blog non è la mia ragione di vita perchè ho altro da fare anche.. Come avrai potuto leggere anche nei miei post (ne sono sicuro) io penso che Grillo sia solo un veicolo per raggiungere quegli obiettivi che gran parte di cittadini italiani hanno in testa ma che non possono esaudire data la difficoltà di rapportarsi col potere. In parole povere, con la sua faccia e con la sua fama ci dà la possibilità di essere un pò attivi in quelle poche cose che la Costituzione permette a noi singoli cittadini fuori dalle mura parlamentari. Sono convintissimo che a volte le spara proprio grosse, ma ti pare normale che debba essere un comico a preoccuparsi di denunciare che il nostro Parlamento è pieno di condannati? No, non lo è per me! Le ultime elezioni ci hanno confermato che questo non è un problema marginale per il popolo italiano sennò Di Pietro non avrebbe raddoppiato i suoi consensi a queste ultime elezioni. Infine ti pare normale che debba essere un comico a denunciare questa nostra informazione scandalosa? Ma li hai sentiti in questi giorni quante cazzate hanno sparato? A prescindere da tutto poi mi chiedo: è normale che l'UE ci condanna a pagare 400000 euro al giorno di multa (sì hai letto bene!) perchè Rete4 sta occupando abusivamente le frequenze di Europa7 e l'unico che ne parla e che fa qualcosa è Grillo? Quando dico fa qualcosa intendo che con il secondo V-Day vuole raccogliere le firme contro la legge Gasparri che permette a Rete4 di esistere ancora in chiaro.. Se vuoi altre spiegazioni no problem!

Anonimo ha detto...

good start